BEAUTY ROUTINE

Oggi voglio raccontarvi della mia beauty routine del sabato mattina.

Tra una spolverata, un letto da cambiare, una lavatrice da caricare cerco di non farmi mancare il

                         mio momento coccole.

Non avendo tanto tempo per andare dall’estetista mi sono organizzata come,  in parte, facevo da ragazzina.

Il sabato era, anche allora, il giorno per la beauty routine.

Solo che a 15 anni la facevo di pomeriggio, intorno alle 15, per prepararmi alle uscite del sabato sera: cinema e pizza.

Immaginate la scena:

                              Pentola a bollire in cucina,

                                                    asciugamano per assorbire tutto il vapore  e

                                                                        poi via in bagno a “spremere” quegli odiosi punti neri sul naso.

Con il tempo ho aggiunto, alla mia beauty routine, creme idratanti (che promettevano miracoli che sto ancora aspettando) e tanto tanto Topexan, perché ho sofferto di acne fino ai 25 anni purtroppo.

Nel  frattempo ho abbandonato la pentola sul fuoco che, diciamolo, faceva tanto nonna e sono passata ad applicare per 2/3 ore latte detergente per aprire i pori, seguito da scrub e maschera all’argilla.

Ora mi sono modernizzata, sono quasi una professionista, perché l’anno scorso ho acquistato al Lidl la sauna facciale (sostituisce la pentola e ve la mostro in foto), da qualche mese sto usando la maschera nera☻, di cui avevo tanto sentito parlare

Che poi per capire che andava strappata ho dovuto seguire 2 tutorial su You Tube 😅 le prime 2 volte la toglievo con la spugnetta leva trucco 

 

Non fa certo miracoli (o comunque non con me), ma la pelle del viso è sicuramente più “radiosa” e appare meno stanca che è la cosa che più odio insieme a brufoli e punti neri.

Sono consapevole di compiere gesti poco professionali, di usare prodotti che molti non approvano e di certo 

non voglio assolutamente sostituirmi alle professioniste.

Ho solo voluto raccontare la mia beauty routine; raccontarvi come “mi dedico del tempo”, cosa faccio per volermi un po’ più bene.

                                  Perché non credo nei miracoli

                                 ma nel prendersi cura di se stesse.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami