Una Domenica “pigiamosa”

Ieri è stata una Domenica”pigiamosa”.

Una di quelle domeniche che in certi momenti dell’anno e della vita preferisco: io e la mia famiglia a casa a guardare un film, a giocare, senza orari e senza stress., soprattutto se fuori cìè brutto tempo e fa freddo.

Stavo facendo un lavoro al pc, quando mi sono imbattuta in una mia vecchia foto, in un’altra me a guardarla bene.

Terribile 1 che era vicino a me in quel momento mi ha detto “Mamma non sembri neanche tu. Sei proprio diversa: magra e senza brufoli sulla faccia, che guarda sono tanto brutti.”

Grazie figlia mia, era proprio questa perla di ottimismo che mi serviva.

La foto in questione è stata come un pugno nello stomaco. Sono passati ben 11 anni da quello scatto.

Ero all’Università, studiavo per la specialistica, non ero ancora sposata, neanche fidanzata, ma stavo conoscendo quello che sarebbe poi diventato il mio compagno di vita.

Ma soprattutto ero magra e chi mi conosce sa quanto questo argomento mi stia a cuore.

Dopo la gravidanza di Terribile 2 il mio corpo si è trasformato: rotolini qui e lì che mi fanno perennemente arrabbiare, che non mi permettono di indossare quello che mi piace, che mi cotringono ad una lotta continua con la bilancia e gli attacchi di fame.

Non riesco proprio a rinunciare al dolce, alla pizza, ma cerco di fare attività sportiva, anzi me lo impongo, quotidiamente, ma quei kg sono sempre, ancora lì.

Allora ho capito che questa è la nuova me: dieta e allenamento sempre, ma la mia fisionomia non può essere quella di 11 anni fa, perché il mio corpo ha ospitato e amato due creature speciali.

Come qualcuno mi ripete spesso “Bisogna volersi bene, perché qualcuno ce ne voglia”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami