Io sì, tu no

Io sì, tu no è un corto in cui si affronta il tema della disoccupazione.

E’ diretto da Sydney Sibilia, il regista dell’acclamato Smetto quando voglio e i relativi sequel.

I protagonisti principali di Io sì, tu no sono Lino Guanciale e Greta Scarano.

Greta interpreta una ragazza molto qualificata; nonostante la sua preparazione, però, non riesce a trovare lavoro.

Per una serie di circostanze incontra il personaggio interpretato da Lino, che è nella sua stessa situazione. E nella sfortuna hanno un’affinità elettiva.

 

E’ un tema attualissimo purtroppo.

La ricerca di un lavoro che non sottovaluti le nostre conoscenze e competenze sembra ormai la piaga di tanti giovani e meno giovani.

Me in primis, purtroppo.

Mi sono, infatti, rivista molto nella protagonista.

Solo non ho ancora dovuto “lottare” contro Lino Guanciale, ma con fighe tacco 12, capelli e vestiti alla Barbie, persone forse più preparate di me, ma anche solo semplicemente più belle.

Mi sono sentita dire spesso Sei troppo qualificata, Non hai abbastanza esperienza, “Ma con due figli come fai, si ammalano, devi portarli a scuola, andarli a prendere, gli scioperi, le feste oppure Sei troppo in là con l’età (neanche avessi 80 anni), giuste per citare alcune perle di scemenza ed idiozia.

Se ho imparato a fare la mamma, senza manuali, senza esperienza pregressa, perché non dovrei imparare un lavoro?

Magari anche e soprattutto il lavoro per cui ho tanto studiato.

Domanda che forse purtroppo non troverà mai una risposta sensata.

Vi lascio alla visione del corto e come sempre aspetto i vostri commenti.

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz